Implantologia a carico immediato

L’Implantologia a carico immediato è un protocollo chirurgico e protesico che conduce alla realizzazione di una di protesi avvitata ad impianti dentali con funzione immediata.Tale protocollo permette dunque eseguire il carico funzionale degli impianti a 24 ore dalla seduta chirurgica volta al loro posizionamento nei mascellari. implantologia2 Negli ultimi anni i principi basilari della protesi su impianti dentali, hanno subito un’evoluzione grazie allo sviluppo delle conoscenze scientifiche che ci consentono tecniche di intervento più semplificate. Dunque le attuali procedure consentono una riduzione dei tempi del carico funzionale degli impianti, diminuiscono il disagio al paziente, agevolano la gestione del trattamento, pur mantenendo sempre alta la predicibilità del successo garantita dal protocollo tradizionale proposto dall’inventore della implantologia. lo svedese P.I. Brånemark.

La tecnica Innovativa

Questo protocollo chirurgico protesico è rivolto soprattutto a quelle persone con dentatura in fase terminale che richiedono un trattamento affidabile e risolutivo senza passare attraverso un periodo riabilitativo transitorio con protesi mobili. Anche coloro che sono già portatori di una protesi totale rimovibile, la cosiddetta dentiera, possono beneficiare del trattamento. implantologia Talvolta, i pazienti anziani si chiedono se l’età possa impedire loro di godere dei benefici degli impianti dentali. Tuttavia, è la salute il fattore più determinante rispetto all’età.

Quali sono i vantaggi dell'implantologia a carico immediato rispetto ad altre soluzioni similari ?

– Consegna di una protesi fissa con sottostruttura metallica di 10 – 12 denti a 24 ore dalla seduta chirugica – Riduzione del numero di impianti da inserire. Solitamente sono necessari 4 impianti per riabilitare un’intera arcata edentula (priva di denti); – Utilizzo di impianti inclinati particolarmente lunghi se necessario, per sfruttare al meglio tutto l’osso residuo di cui dispone il paziente, vale a dire tutto quel supporto osseo naturale che rimane in bocca in seguito a estrazioni o infezioni dentarie. La disposizione inclinata degli impianti permette di evitare strutture anatomiche sensibili come il nervo alveolare inferiore, i recessi del seno mascellare e le cavità nasali: si è in grado di trattare creste riassorbite senza necessità di impegnative chirurgie rigenerative. L’inclinazione degli impianti permette di realizzare un ideale poligono d’appoggio che ottimizza il supporto protesico. – Possibilità di trattare anche creste piuttosto riassorbite con esclusione di tecniche chirurgiche di innesto osseo, che comportano per il paziente un allungamento dei tempi di cura (fino a un anno), un aumento dei costi e una riduzione dell’affidabilità del trattamento in quanto l’osso ricreato artificialmente non può essere paragonato, in termini di qualità, all’osso naturale;

Quali sono le tempistiche del trattamento riabilitativo con Implantologia a carico immediato?

La sequenza degli appuntamenti prevede i seguenti passi: – Visita e screening preliminare per la valutazione dell’applicabilità della tecnica. – Valutazione degli esami radiografici; rilevamento delle impronte per lo studio del caso, scelta del colore e indicazioni pre-post operatorie. – Intervento chirurgico ( in anestesia locale e , per pazienti ansiosi, sotto sedazione cosciente con medico anestesista) con eventuali estrazioni dentarie, inserzione degli impianti e rilevamento delle impronte per la costruzione della protesi immediata. La seduta ha una durata di circa 3 ore. – Dopo 24-48 ore dall’intervento chirurgico viene connesso il ponte fisso a carico immediato. Si tratta di una protesi in resina composita avvitata tipo Toronto con sottostruttura in lega metallica; questa ne fa un provvisorio a lungo termine che il paziente può mantenere anche per alcuni anni , con le opportune correzioni da apportate a seconda dei casi. Il paziente viene istruito sulle norme igieniche e dietetiche da adottare. – Dopo 7-10 giorni dall’intervento viene rimossa la sutura. – Seguono gli appuntamenti di controllo stabiliti individualmente per ciascun paziente. – Dopo 4-6 mesi il provvisorio viene rivalutato per finalizzare la riabilitazione protesica con una semplice correzione del manufatto . – Dall’ottavo mese in poi se il paziente lo desidera, si procederà al confezionamento di una nuova protesi definitiva (titanio-ceramica, titanio-composito, zirconio-ceramica).

Come mi dovrò comportare una volta ricevuti i denti fissi ?

Dopo 24 ore dall’intervento chirurgico il paziente può nuovamente beneficiare di una dentatura fissa. Il ritorno all’alimentazione normale deve avvenire in modo graduale nei giorni successivi per permettere all’osso attorno agli impianti di guarire. La manutenzione del nuovo lavoro richiede manovre d’igiene orale e indicazioni dietetiche specifiche suddivise in base al tempo di guarigione. Sarà premura Nostra premura istruire il paziente e seguire il decorso post-operatorio durante gli appuntamenti di controllo. E’ importante ricordare come, nei primi mesi di funzione, il mancato rispetto delle norme dietetiche consigliate, un’igiene scadente e il fumo siano fattori prognostici negativi per la guarigione dell’osso attorno agli impianti e, di conseguenza, responsabili dell’aumento dell’insorgenza di complicanze. Studi statistici dimostrano che, rispettando il protocollo chirurgico -protesico proposto, le percentuali di successo implantare sono superiori al 95% e che le eventuali complicanze avvengono solitamente nei primi 3-6 mesi di funzione. vedi foto casi

Casi Clinici dello Studio

Caso 1
1 situazione iniziale

1 situazione iniziale

2 estetica finale

2 estetica finale

rx panoramica

rx panoramica del caso ultimato

Caso 2
1 situazione iniziale

1 situazione iniziale

2 estetica finale

2 estetica finale

rx panoramica

rx panoramica del caso ultimato

Caso 3
1 situazione iniziale

1 situazione iniziale

2 estetica finale

2 estetica finale

rx panoramica

rx panoramica del caso ultimato

Caso 4
1 situazione iniziale

1 situazione iniziale

2 estetica finale

2 estetica finale

rx panoramica

rx panoramica del caso ultimato

Caso 5
1 situazione iniziale

1 situazione iniziale

2 estetica finale

2 estetica finale

rx panoramica

rx panoramica del caso ultimato